Mostre e musei per tutti n. 87 • Gennaio 2023


LE STANZE DELLE MERAVIGLIE

87_Mostre e musei per tutti_gennaio_2023


Per ricevere la newsletter: Centro Studi e Ricerche Serafino Zani www.zanihome.it mostremuseipertutti@gmail.com


LE BIBLIOTECHE DEI MUSEI

Le biblioteche dei musei sono quelle che operano nei comuni dove esistono spazi espositivi permanenti, che organizzano visite e gite a mostre e musei e che hanno una particolare attenzione ai cataloghi delle esposizioni e dei musei, come quelli dedicati all’arte oggetto di questa circolare. Ad esempio la biblioteca del comune di Bedizzole vanta un ricco scaffale di pubblicazioni sull’arte sul quale non manca, ad esempio, il catalogo della casa-museo Boschi-Di Stefano di Milano che doveva essere oggetto di una gita organizzata dal Comune. Di queste opere ne beneficiano non solo I lettori locali, ma tutti quelli del sistema interbibliotecario di Brescia e Cremona, preziosa miniera di uno sterminato numero di opere che possono facilmente arrivare in ogni comune delle due province. Ecco perché le acquisizioni recenti – segnalate anche in questa circolare quando ci vengono comunicate – sono preziose proprio per rendere il patrimonio librario delle biblioteche civiche sempre attuale e al passo con le nuove proposte espositive. Le sale civiche disponibili a collaborare al progetto “Biblioteche dei musei” riceveranno periodicamente le segnalazioni di nuovi cataloghi. Sono quelli che meritano di essere acquisiti, scelti con un certo criterio, evitando “doppioni” ovvero opere già presenti o di imminente acquisto in altre sale di lettura.

Un altro bell’esempio di “”biblioteca dei musei” lo abbiamo scoperto sugli scaffali della biblioteca di Roè Volciano dove è presente un catalogo donato dai partecipanti ad una gita museale organizzata dal Comune. Il dono faceva seguito alla loro visita di un museo. Sul frontespizio della pubblicazione sono rimaste le firme dei visitatori e il commento dell’amministratore locale che li aveva accompagnati, assai soddisfatto di aver organizzato l’iniziativa. Si trattava della mostra sull’arte tra le due guerre, con opere di Enrico Prampolini, Gino Severini, Giacomo Balla, Mario Sironi, Fortunato Depero, Carlo Carrà, Giorgio Morandi, Felice Casorati, Cagnaccio di San Pietro, Giorgio de Chirico, solo per citare gli autori dei dipinti della mostra che abitualmente possiamo ammirare nei musei di Milano, Torino, Rovereto e Venezia che li avevano prestati. C’erano anche le sculture di Arturo Marini e Adolfo Wildt. Era stata allestita nel 2018 dalla Fondazione Prada di Milano e si intitolava “Post zang tumb tuuum(*), una strana sequenza di parole che si ispira all’omonimo testo del 1914 con il quale Marinetti lancia l’idea delle “parole in libertà”.

(*) E’ disponibile, su richiesta, il podcast della trasmissione radiofonica dedicata alla mostra sull’arte tra le due guerre.


ARTE DA SFOGLIARE (dalla biblioteca di Bedizzole)

Casa museo Boschi Di Stefano / a cura di Maria Teresa Fiorio

Skira 2003; 142 p. ill. 21 cm

Questa guida ci introduce all’interno degli ambienti e dei capolavori riuniti da Antonio e Marieda Boschi nella Casa-Museo Boschi Di Stefano, situata a Milano nell’elegante palazzina in via Jan progettata da Piero Portaluppi negli anni Trenta, e donata nel 1973 dai coniugi Boschi Di Stefano alla città di Milano, insieme alla straordinaria raccolta d’arte. Per la ricchezza delle sue raccolte artistiche, la Casa-Museo Boschi Di Stefano rappresenta una tra le più importanti collezioni italiane (e non solo) del Novecento. Una collezione che rispecchia non le preferenze artistiche dei proprietari, ma l’intero percorso, in tutte le scuole e nei suoi significati, dell’arte italiana del Novecento.


Opere “da ascoltare”

https://www.casamuseoboschidistefano.it/blog/viceversa.-dalla-pittura-alla-poesia

TESORI IN VIAGGIO

Per collaborare al progetto “Le biblioteche dei musei”, o per ricevere le proposte di acquisto relative ai cataloghi con opere di prossimità, scrivere a: mostremuseipertutti@gmail.com

Ecco un esempio: catalogo della mostra “Rubens e i palazzi di Genova”, Palazzo Ducale, Genova (fino al 22 gennaio 2023). Il Museo Lechi di Montichiari ha concesso in prestito il seguente dipinto: Luca Cambiaso, Ritratto di Gentildonna.

Un altro dei recenti “tesori in viaggio”di prossimità, oggetto di prestito, è uscito dell’Accademia Carrara di Bergamo. Del pittore Carlo Crivelli è stata concessa la Madonna con il Bambino (1482-1483 circa) alla grande mostra di Macerata dedicata al pittore:  “Carlo Crivelli. Le relazioni meravigliose”, Palazzo Buonaccorsi, Macerata (fino al 12 febbraio 2023).

Nel campo dell’arte c’è sempre tanto da vedere e… da sfogliare!


NON SOLO ARTE…IN FRANCESE!


IL FASCINO ANTICO DELLE AMAZZONI

“Non solo scienza…in francese!” segnala pagine web e registrazioni che possono incuriosire chi conosce la lingua dei nostri cugini d’Oltralpe. Ogni volta viene suggerito l’ascolto di podcast in lingua francese. Ecco quelli proposti questo mese: Quando a San Francisco si parlava francese; Il fascino antico delle amazzoni.

Il secondo podcast è accessibile alla pagina seguente:

https://www.radiofrance.fr/franceculture/podcasts/le-cours-de-l-histoire/les-amazones-pourquoi-ces-heroines-antiques-fascinent-elles-par-dela-les-siecles-7226303

Segnalate questa iniziativa ai vostri conoscenti che parlano la lingua francese.

Per ricevere il programma completo di “Non solo scienza…in francese!” scrivere a: mostremuseipertutti@gmail.com


PROPOSTE CURIOSE E ORIGINALI


“Mostre e Musei per tutti” promuove una serie di originali iniziative che hanno lo scopo di promuovere la conoscenza delle opere d’arte dei musei e di stimolare l’interesse per il patrimonio storico-artistico. Queste proposte nascono in vista dell’importante appuntamento che tra un paio d’anni coinvolgerà le città di Brescia e Bergamo, nominate “Capitali della cultura 2023”.


Tesori in viaggio

https://www.facebook.com/photo/?fbid=4372148552807172&set=gm.1624034427787311

Per ricevere ulteriori dettagli su queste iniziative scrivere a mostremuseipertutti@gmail.com


Lo scaffale dell’arte

https://www.facebook.com/photo/?fbid=4594246273930731&set=gm.4270602559703750


Astronomia dipinta e corsi di astronomia per le guide dei musei d’arte

https://www.facebook.com/photo/?fbid=4564752783546747&set=gm.4241379289292744


Le voci dell’arte

https://www.facebook.com/photo/?fbid=4450989531589740&set=gm.4128568383907169


Concorso “Disegnare la natura”: incontri con gli artisti

https://www.facebook.com/photo/?fbid=4453971534624873&set=gm.1644047209119366


Per ricevere ulteriori dettagli su queste iniziative scrivere a mostremuseipertutti@gmail.com


 UN GIRO TRA LE MOSTRE DEL MOMENTO

Fino al 29 gennaio 2023, Rinascimento privato, Museo di arti decorative Accorsi-Ometto, Torino (**).

Fino al 5 febbraio 2023, Adelchi-Riccardo Mantovani e Focus: Achille Funi (1890-1972). Il volto, il mito, Mart, Rovereto.

Fino al 19 febbraio 2023, Machu Picchu e gli imperi d’oro del Perù, Mudec, Milano.

Fino al 26 febbraio 2023, Io Canova, genio europeo, al Museo civico di Bassano del Grappa.

Fino al 26 febbraio 2023, Max Ernst, Palazzo Reale, Milano (*)

Fino al 26 febbraio 2023, Depero automatico acrobatico, Palazzo della Ragione, Mantova.

Fino al 26 febbraio 2023, Futurismo. La nascita dell’avanguardia, 1910-1915, Palazzo Zabarella, Padova.

Fino al 26 febbraio 2023, L’occhio in gioco, Palazzo del monte di pietà, Padova.

Fino al 26 febbraio 2023, Max Ernst, Palazzo Reale, Milano (*).

Fino al 27 febbraio 2023, Recycling Beauty, Fondazione Prada, Milano.

Fino al 12 marzo 2023, Bosch e un altro Rinascimento, Palazzo Reale, Milano (*).

Fino al 12 marzo 2023, Milano: da Romantica a Scapigliata, Castello di Novara.

Fino al 12 marzo 2023, Acqua, Terra, Fuoco. L’architettura industriale nel Veneto del Rinascimento, Palladio Museum, Vicenza.

Fino al 19 marzo 2023, Giotto e il Novecento, Mart, Rovereto.

Fino al 7 maggio 2023, I creatori dell’Egitto eterno, Basilica Palladiana, Vicenza.

Fino all’11 giugno 2023, Lotto, Romanino, Moretto e Savoldo, Palazzo Martinengo, Brescia (dal 21 gennaio).

(*) Ingresso ridotto con l’Abbonamento Musei Lombardia.

(**) Ingresso gratuito per i possessori dell’Abbonamento musei Piemonte (è possibile acquistare l’abbonamento cumulativo Lombardia-Piemonte).


MOSTRE ACCESSIBILI CON L’ABBONAMENTO MUSEI DELLA LOMBARDIA


Fino al 29 gennaio 2023, La città del leone. Brescia nell’età dei Comuni e delle Signorie,Museo di Santa Giulia, Brescia.

Dal 29 gennaio, apertura del Museo del Risorgimento, Castello di Brescia.

Fino al 26 febbraio 2023, Liutai italiani del 900, Museo del Violino, Cremona.

Fino al 27 febbraio 2023, Da Gian Giacomo Poldi Pezzoli a oggi, in occasione del bicentenario della nascita del fondatore del Museo Poldi Pezzoli, Milano.

Fino al 12 marzo 2023, La seduzione del bello. Capolavori segreti tra ‘600 e ‘700, Museo Bagatti-Valsecchi, Milano.

Fino al 26 marzo 2023, Dai Medici ai Rothschild – Mecenati, collezionisti, filantropi, Gallerie d’Italia, Milano.

Fino al 26 marzo 2023, Il teatro della memoria, Musei Civici del Castello Visconteo, Pavia.

Fino al 16 aprile 2023, Isgrò cancella Brixia: Le api di Virgilio, Capitolium, Parco archeologico di Brescia romana; L’armonium delle allodole impazzite, Chiostro rinascimentale, Museo di Santa Giulia, Brescia.

Fino al 4 giugno 2023, Cecco del Caravaggio, l’Allievo modello, Accademia Carrara, Bergamo (dal 26 gennaio).

Nota bene: L’Abbonamento Musei Lombardia consente l’accesso gratuito anche nei Musei della Val d’Aosta ed altri siti (ad esempio Castello Sarriod de la Tour, Chiesa di San Lorenzo, Castello di Fénis).


MOSTRE BRESCIANE


Dal 29 gennaio, apertura del Museo del Risorgimento, Castello di Brescia (***).

Fino al 29 gennaio 2023, La città del leone. Brescia nell’età dei Comuni e delle Signorie,Parco archeologico di Brescia romana e Museo di Santa Giulia, Brescia (***).

Fino al 26 febbraio 2023, i leoni in marmo di Carrara scolpiti da Domenico Ghidoni accolgono i visitatori davanti all’ingresso della Pinacoteca Tosio-Martinengo (***)

Fino al 26 febbraio 2023, Foodprint. La dieta mediterranea oggi, un progetto di fotografia contemporanea, Gallerie del Parlatoio delle monache, Museo di Santa Giulia, Brescia (***)  .

Fino all’11 marzo 2023, Andy Warhol. SUNSET. Un video spirituale, Collezione Paolo VI – Arte contemporanea, Concesio (dal 28 gennaio).

Fino al 31 marzo 2023, Vincenzo Foppa, Lo Stendardo di Orzinuovi, Orzinuovi (Brescia).

Fino al 31 marzo 2023, San Giovanni Battista e Santo Stefano, due tavole di proprietà di Bper Banca (già Ubi e prima ancora Banco di Brescia che le acquistò nel 1998) sostituiscono lo stendardo di Orzinuovi, Pinacoteca Tosio-Martinengo (***) .

Fino al 14 aprile 2023, Libri in culla. Gli incunaboli della Fondazione Morcelli-Repossi, Chiari.

Fino al 16 aprile 2023, Isgrò cancella Brixia: Le api di Virgilio, Capitolium, Parco archeologico di Brescia romana; L’armonium delle allodole impazzite, Chiostro rinascimentale, Museo di Santa Giulia, Brescia (***).

Fino all’11 giugno 2023, Lotto, Romanino, Moretto e Savoldo, Palazzo Martinengo, Brescia (dal 21 gennaio).

Fino al 18 giugno 2023, Ritratto di uomo con rosario di Lorenzo Lotto, prestato dal Museo Nivaagaards Malerisamling di Niva (Danimarca), Pinacoteca Tosio-Martinengo (***) .

(***) Ingresso gratuito con l’Abbonamento Musei Lombardia.


Musei d’arte bresciani: Pinacoteca Tosio-Martinengo, Brescia; Museo di Santa Giulia, Brescia; Museo Diocesano, Brescia; Palazzo Tosio, Brescia (www.ateneo.brescia.it); Collezione Paolo VI – Arte contemporanea, Concesio; Martes, Museo d’arte Sorlini, Calvagese della Riviera; Casa Museo Paolo e Carolina Zani, Cellatica; Museo Lechi di Montichiari; Camus, Breno; Il Vittoriale degli Italiani, Gardone Riviera; Museo di Salò, Salò.


ANTICIPAZIONI


Dal 3 febbraio al 28 maggio 2023, Salto nel vuoto. Arte al di là della materia, Gamec, Bergamo  (***).

Dal 14 febbraio al 28 maggio 2023, Miseria e nobiltà. Giacomo Ceruti nell’Europa del Settecento, Museo di Santa Giulia  (***).

Dal 24 marzo 2023, Luci della montagna, mostra fotografica nell’ambito del Brescia Photo festival, Museo di Santa Giulia (***).

2023, Vittorio Cini, imprenditore e mecenate del Novecento; Lorenzo Viani,  Villa Mirabella. Si tratta delle due mostre in  programma quest’ann0 al Vittoriale degli Italiani, Gardone Riviera.

Dal 29 settembre 2023, Spiriti rapiti. Dubbi e certezze nel Rinascimento a Brescia, Museo di Santa Giulia (***).

2023, Angelo Inganni, Santissima (ex-convento domenicano) e chiesa di San Lorenzo, Gussago.

(***) Ingresso gratuito con l’Abbonamento Musei Lombardia.


INGRESSI GRATUITI


Prima domenica del mese: Musei statali.

Prima domenica del mese: Mart di Rovereto.

Prima domenica del mese (ottobre-maggio), Musei civici, Verona, ingresso 1 euro.


Musei civici di Brescia

Ingresso gratuito, ogni venerdì, alle sale permanenti del Museo di Santa Giulia e alla mostra “La città del Leone” per i residenti e coloro che sono nati nella provincia di Brescia durante tutto il periodo di apertura della mostra “La città del Leone” (fino al 29 gennaio 2022).

Ingresso gratuito nei musei civici di Brescia per i residenti e coloro che sono nati nel capoluogo, di solito, nelle due settimane centrali di agosto e durante le feste natalizie.


MUSEI PER TUTTI: visitate i musei della Lombardia, con l’abbonamento potete accedere ad oltre 150 sedi espositive.

Musei bresciani accessibili con l’abbonamento:  Museo di Santa Giulia, Capitolium, Pinacoteca Tosio-Martinengo, Museo delle Armi di Brescia, Mu.Sa (Museo di Salò); Museo Lechi di Montichiari.


ISCRIVETEVI AL GRUPPO FACEBOOK AMICI ABBONAMENTO MUSEI DELLA LOMBARDIA E ALLA PAGINA FACEBOOK “MOSTRE E MUSEI PER TUTTI”.

L’abbonamento si può sottoscrivere nei principali musei, ad esempio al Museo di Santa Giulia di Brescia (verificare, previa telefonata al numero 0302977833, in quali orari è possibile acquistare l’abbonamento). L’abbonamento musei è disponibile in tre regioni (Piemonte, Val d’Aosta, Lombardia), coinvolge 420 istituzioni e vanta 150 mila abbonati. www.tesorivicini.it/itinerari-mostre-da-ascoltare/   www.scienzagiovanissimi.it/musei www.parchibresciani.it/musei


La  circolare “Mostre e musei per tutti” è redatta a cura di Loris Ramponi.