ARTE E SCIENZA ONLINE  OTTOBRE 2022


Centro Studi e Ricerche Serafino Zani

ARTE E SCIENZA ONLINE  OTTOBRE 2022
Abbinato a Informascienza  n. 413

“Arte e scienza online” fa parte del Progetto St.Ar.S. (storia, arte e scienza) dedicato a Franco Rapuzzi, naturalista e fotografo di tesori artistici bresciani al quale è intitolata l’omonima sala del Museo di Scienze Naturali di Brescia.

Info: scienzapertuttinews@gmail.com;   www.zanihome.it
Chi non ha accesso a Facebook può richiedere i testi completi.

calendario_ottobre_2022_Arte_e_scienza_online-1


Dal 1° ottobre 2022, parchi da vivere nella natura e…online! 

ALLA SCOPERTA DELLA NATURA DI PROSSIMITA’: DALLA VAL GRIGNA (PARCO DELL’ADAMELLO) AL PASSO SPINO (PARCO ALTO GARDA BRESCIANO)

Vi invitiamo a partecipare alle gite della serie “Alla scoperta della natura di prossimità”. Non dimenticate la macchina fotografica! Vogliamo valorizzare le vostre immagini sulla pagina Facebook “Parchi bresciani”, soprattutto quando le scatterete durante le gite che interessano le zone vicine o interne alle aree naturali protette, come quella in programma in Val Grigna il 1° ottobre (Parco dell’Adamello), per ascoltare il bramito dei cervi, e quella al Passo Spino del 15 ottobre (Parco Alto Garda Bresciano), sede di un importante osservatorio ornitologico, una delle principali stazioni di inanellamento del territorio bresciano.

Scriveteci, prima di partecipare alla gita, per saperne di più sulla proposta.

Info: scienzapertuttinews@gmail.com

Le schede dei parchi bresciani sono pubblicate sul sito www.parchibresciani.it;
https://www.facebook.com/AssociazioneAmiciDeiParchiEdelleRiserveNaturali/photos/a.775706149176019/5582432365170016/

Le escursioni sono guidate dalla dott.ssa Paola Roncaglio. www.parchibresciani.i; https://www.facebook.com/paolanaturatrek


 16, 23 e 30 ottobre 2022, ore 10.40 circa, in diretta su www.radiobresciasette.it

ARTE E SCIENZA PER TUTTI

Il podcast è gratuito. Viene inviato su richiesta. scienzapertuttinews@gmail.com


 Dal 5 ottobre 2022: viaggi online negli ambienti naturali del mondo

DALLA GROENLANDIA ALL’AUSTRALIA E… NEL 2023 L’AFRICA AUSTRALE!
L’Associazione Amici dei Parchi e delle Riserve Naturali di Brescia, in collaborazione con il Centro Studi e Ricerche Serafino Zani, vi invita a partecipare alle proiezioni online dal titolo “Alla scoperta della Groenlandia” (5 ottobre, ore 21) e “Australia selvaggia, terra promessa” (7 dicembre, ore 21), rispettivamente a cura di Ivan Prandelli e Massimo Mattoni. Inoltre nel 2023 Massimo Mattoni proporrà diverse proiezioni sulla natura e i parchi dell’Africa Australe. Per conoscere le date e accedere alla piattaforma Zoom dove si svolgeranno le proiezioni scrivere a: amicideiparchi@gmail.com;
Le attività del sodalizio sono sul sito 
http://www.parchibresciani.it/
e sulla pagina Facebook
https://www.facebook.com/AssociazioneAmiciDeiParchiEdelleRiserveNaturali


13 ottobre 2022, ore 19, evento online
NOT ONLY STARS…IN INGLESE!

DALLO ZOO ALLO SPAZIO: QUANTE IMMAGINI COMMENTATE AD ALTA VOCE

Il professor Kevin Milani (Paulucci Planetarium, Hibbing, Minnesota, USA) vi invita al consueto appuntamento mensile per fare esercizio di live listening in pillole. Diversi i temi oggetto della conversazione: fotografie bresciane e americane a confronto, i principali fenomeni celesti del mese, come l’eclisse parziale di Sole del prossimo 25 ottobre, e curiosità sulle parole inglesi, comprese quelle sempre più numerose che compaiono sui giornali italiani (Troppi titoli in inglese sui giornali? No problem!).

Le immagini descritte durante gli incontri sono sempre disponibili, su richiesta, insieme al commento audio registrato. Info: osservatorio@serafinozani.it.

Ecco alcune di quelle proiettate nell’incontro di settembre.

Zoo a confronto, attraverso le vecchie foto del giardino zoologico un tempo presente all’interno del Castello di Brescia e di quello americano di Duluth. Oppure i diversi scenari naturali dei campi da golf, da quelli alpini a quelli di un territorio pianeggiante come il Minnesota. Si continua con una festa casalinga in stile americano e con una delle più affollate fiere statunitensi, il “Minnesota State Fair”. Infine dalle strade… allo spazio! Da una rassegna di automobili americane del passato alla costruzione di modellini di sonde spaziali, seguita con interesse da “Scout”, il gatto di casa!

https://www.facebook.com/AssociazioneAmiciDeiParchiEdelleRiserveNaturali/photos/a.775706149176019/5417350441678210

Progetti con le scuole

https://www.facebook.com/itisberetta/photos/a.1602305436655725/3278620532357532/

Da “Flop day” a “Talk show”

https://www.facebook.com/photo/?fbid=5601689113186437&set=gm.1913312098859541&idorvanity=934362580087836


16 ottobre 2022, ore 16, Planetario di Lumezzane, via Mazzini 92

ALLA SCOPERTA DEL CIELO STELLATO

Proiezione sotto la cupola del Planetario dedicata alla descrizione delle costellazioni destinata in particolare ai bambini, alle famiglie e al pubblico di ogni età.

Relatore: dott. Mario Benigna. Partecipazione gratuita con mascherina. Prenotazioni: osservatorio@serafinozani.it

Osservazioni con guida virtuale. Per informazioni: osservatorio@serafinozani.it


 19 ottobre 2022, ore 21, via Campo Marte 3

PIANTUMAZIONE… SELVAGGIA!
La serata intitolata “Piantumazione…selvaggia!” avrà luogo mercoledì 19 ottobre, alle ore 21, nella sala di via Campo Marte 3 a Brescia. Inizierà con la presentazione delle attività dell’Associazione Piantumazione Selvaggia, a cura di Daniele Signorini, e si concluderà con la lettura recitata “Il vecchio e le ghiande” a cura di Claudio Bontempi, interprete e divulgatore. La serata ha luogo nell’ambito dei “Mercoledì con le St.Ar.S (storia, arte e scienza)” a cura dell’Associazione Amici dei Parchi in collaborazione con il Centro Studi e Ricerche Serafino Zani. L’ingresso è libero con mascherina. Una decina di posti sono riservati a piccoli gruppi di familiari e amici (Info e prenotazioni: scienzapertuttinews@gmail.com).

Le prime attività degli ideatori dell’Associazione Piantumazione Selvaggia hanno preso il via,  quasi in forma clandestina, prima ancora che il sodalizio fosse costituito. Lo scopo principale è quello di incrementare il patrimonio arboreo delle aree urbane mettendo a dimora, negli spazi pubblici idonei, le piante che venivano recuperate dai promotori dell’iniziativa nel loro quotidiano lavoro di giardinieri. Dal 2018, anno di inizio, ad oggi, il progetto sulla riforestazione urbana si è istituzionalizzato, prima con la creazione ufficiale dell’associazione e poi grazie all’adesione di un maggior numero di volontari e con l’arrivo dei primi contributi pubblici e privati.

L’Associazione è anche online a pagina

https://piantumazioneselvaggia.it/


20 ottobre 2022, ore 21, Planetario di Lumezzane, via Mazzini 92

STELLE E CANTI DI UCCELLI NOTTURNI

Alla scoperta delle costellazioni sotto la cupola del Planetario di Lumezzane: il cielo autunnale ed invernale. Nel corso della proiezione verranno fatti ascoltare i canti di alcuni uccelli notturni. La serata è a cura di Ivan Prandelli. La partecipazione è gratuita con mascherina. Prenotazioni: osservatorio@serafinozani.it

Osservazioni con guida virtuale. Per informazioni: osservatorio@serafinozani.it


25 ottobre 2022, dalle ore 11 alle ore 13, piazza Paolo VI, Lumezzane

OSSERVAZIONE DELL’ECLISSI PARZIALE DI SOLE

A cura di Luigi Cocca ed Ivan Prandelli. La partecipazione è libera. Si ricorda che l’evento va osservato solo con opportune protezioni per gli occhi, come quelle che saranno disponibili durante l’evento in piazza.

Per ricevere i consigli osservativi sull’eclissi scrivere a: osservatorio@serafinozani.it

Raccontateci la vostra esperienza osservativa. Verrà segnalata nel “Diorio” degli spettacoli del cielo.

GLI SPETTACOLI DEL FIRMAMENTO
https://www.facebook.com/scienzagiovanissimi/photos/a.353703898151327/1819279298260439/


29 ottobre 2022, ore 21, Planetario di Lumezzane, via Mazzini 92
INQUINAMENTO LUMINOSO: CONOSCERLO PER LIMITARLO

Proiezione sotto la cupola del Planetario proposta in occasione della Giornata nazionale sull’inquinamento luminoso. La partecipazione è libera e gratuita con mascherina. Relatore: Luigi Cocca.

Inquinamento luminoso online

https://www.facebook.com/photo/?fbid=5058254877529866&set=gm.5055177021193656

https://www.facebook.com/groups/331992546845484/

L’Associazione dei Planetari Italiani ha diffuso un power point, con dati aggiornati, sull’inquinamento luminoso

www.planetari.org

Parchi delle Stelle

https://www.facebook.com/Parchi-Delle-Stelle-102304472034967/

Astronomia per le guide dei parchi naturali

https://www.facebook.com/photo/?fbid=4564752783546747&set=gm.4241379289292744


30 ottobre 2022, ore 16.30, via Resolino 4 (Mompiano)

LA VALLE DELLE FAVOLE (PARCO DELLE COLLINE DI BRESCIA)

Domenica 30 ottobre 2022, alle ore 16.30, in via via Resolino 4 (a nord del Parco Castelli), La Valle delle Favole (Parco delle Colline di Brescia – Valle di Mompiano), Lettura recitata per i giovanissimi e le loro famiglie a cura di Claudio Bontempi, interprete e divulgatore. Partecipazione gratuita con mascherina. L’iniziativa è organizzata dall’Associazione Amici dei Parchi in collaborazione con il Centro Studi e Ricerche Serafino Zani. Info e prenotazioni: scienzapertuttinews@gmail.com;

Inoltre vi suggeriamo di anticipare il vostro arrivo nella Valle di Mompiano e di scoprire uno dei tanti sentieri che salgono sul vicino colle San Giuseppe o sui versanti della Maddalena. Se non li conoscete scriveteci.


 FINESTRE SUL CIELO: L’ECLISSI PARZIALE DI SOLE DEL 25 OTTOBRE

L’evento principale del mese inizierà una ventina di minuti dopo le ore 11 e terminerà poco meno di un paio di ore più tardi. Si vedrà una eclissi parziale di Sole, ma assai ridotta visto che la Luna coprirà solo una piccola porzione della parte superiore del disco solare. L’osservazione dell’evento richiede molta attenzione. Se non si hanno esperienze e mezzi adeguati è meglio non mettere a rischio gli L’alternativa è quella di partecipare alle iniziative pubbliche, con strumenti opportunamente schermati, come quelli che verranno messi a disposizione dagli astrofili lumezzanesi Luigi Cocca ed Ivan Prandelli (Osservatorio Serafino Zani) in piazza Paolo VI. E’ una delle piazze di Lumezzane dove la postazione osservativa del 25 ottobre sarà operativa dalle ore 11 alle 13. Invece alle scuole suggeriamo alcuni semplici metodi per seguire il fenomeno da qualunque luogo, per via indiretta, proiettando il disco solare su uno schermo, oppure filtri solari (su richiesta le caratteristiche tecniche). Per ricevere informazioni più dettagliate, l’elenco dei principali eventi celesti del momento e la mappa del mese scrivere a: osservatorio@serafinozani.it

Ogni mese le “Finestre sul cielo” e il “Progetto Cielo”, iniziative destinate rispettivamente al pubblico e alle scuole, vi invitano ad osservare corpi e fenomeni celesti visibili ad occhio nudo.

E’ possibile chiedere l’aiuto di una guida virtuale.

Le osservazioni segnalate ogni mese sono facili e adatte per qualunque età.

https://www.facebook.com/scienzagiovanissimi/photos/a.353703898151327/1850351995153169


Ottobre 2022

RADIO St.Ar.S.: storia, arte e scienza da ascoltare in varie lingue

DALL’ARRIVO DI “EQUINOX” A CHAMPOLLION

Ecco cosa propone il palinsesto di ottobre delle registrazioni audio di “Radio St.Ar.S.”: la grande mostra sul pittore Caroto continua nei musei veronesi; Che cos’è? Attività didattiche con le opere degli artisti del concorso “Disegnare la natura”; le immagini di “Not only stars” commentate in lingua inglese, come quelle che arrivano dal Minnesota State Fair e dal porto di Duluth (“Equinox”); i podcast segnalati nell’ambito dell’iniziativa “Non solo stelle…in francese!”. Ecco quelli suggeriti questo mese: Champollion e la stele di Rosetta; Venezia: quali pericoli la minacciano? Immersi nella foresta per scoprire la biodiversità.

Vi invitiamo ad ascoltare le registrazioni di “Radio St.Ar.S.”. Si tratta di podcast, audioguide, materiali d’archivio, programmi sonori su temi diversi, anche in altre lingue, interviste e registrazioni delle conferenze organizzate dalle associazioni che gravitano da decenni attorno al Museo di Scienze Naturali di Brescia. Ogni mese le novità sono descritte nel programma “Arte e scienza online” e pubblicate su diverse pagine web. Per ricevere l’elenco dei documenti sonori disponibili scrivere a scienzapertuttinews@gmail.com


ANTICIPAZIONI


30 novembre 2022, ore 21, evento online

GRUPPO DI LETTURA “LIBRI AL MUSEO”: GITA AL FARO

Il gruppo di lettura “Libri al Museo”, invita lettori e non a partecipare al prossimo appuntamento che avrà luogo online il 30 novembre. Sarà dedicato al libro di Virginia Woolf“Gita al faro”.

Per partecipare all’incontro inviare nome, cognome ed e-mail a: scienzapertuttinews@gmail.com

https://www.facebook.com/photo?fbid=4162407357114627&set=gm.3846426748788002

http://www.parchibresciani.it/progetto-stars/

http://www.tesorivicini.it/gruppo-lettura-libri-al-museo/


RASSEGNA MENSILE DI “ARTE E SCIENZA”


DISEGNARE LA NATURA: ECCO LE NEWS!


DALLE TREMITI A CAMPOTTO: RICERCHE, SCOPERTE E OPERE ARTISTICHE

Le opere grafico-pittoriche che hanno partecipato alla prima edizione del concorso “Disegnare la natura”, ideato dai sodalizi scientifici bresciani, sono commentate dagli autori che raccontano inoltre la loro storia attraverso delle “audioguide”. Possono essere richieste, insieme alle immagini delle opere, scrivendo a scienzapertuttinews@gmail.com

La disegnatrice Silvia Gandini racconta che fin da bambina era attratta dagli animali. Li incontrava nella Bassa bresciana. Parlando delle sue esperienze professionali ricorda l’odore freddo e acre delle grotte dove si infilava per studiare l’avifauna di un piccolo paradiso incantato tra le isole Tremiti. Oppure quando scendeva negli scantinati dei musei, a studiare i reperti imbalsamati. Per un paio di anni ha frequentato la zona di Campotto, vicino al delta del Po. Durante i corsi di inanellamento, rammenta nell’audioguida “potevo tenere in mano gli uccelli presi nelle reti, toccare le penne per rendere poi nei disegni l’aspetto morbido o secco e asciutto del piumaggio”. 

https://www.facebook.com/AssociazioneAmiciDeiParchiEdelleRiserveNaturali/photos/a.775706149176019/5570417859704800/


ILLUSTRAZIONI SCIENTIFICHE PER STUDIARE FAUNA E FLORA E FAR CONOSCERE I PARCHI

La disegnatrice genovese Margherita Ferraris, fin da piccola, non perdeva ogni occasione che le consentisse di  appagare quell’inesauribile interesse per il mondo della natura. Una passione che la accompagna continuamente dai tempi della scuola dell’infanzia quando aveva sempre la matita in mano. Dopo il corso di illustrazione scientifica dell’Accademia Ligustica delle Belle Arti e lo studio, per la tesi, del dimorfismo sessuale nei pesci, la disegnatrice genovese inizia le sue prime esperienze professionali. Ad esempio realizza le illustrazioni per i pannelli divulgativi che accompagnano i visitatori  di un’area protetta laziale, il Parco Nazzano Tevere farfa. Le sue opere sono realizzate con le tecniche più diverse, come acquerello, penna, grafite, acrilico.

https://www.facebook.com/AssociazioneAmiciDeiParchiEdelleRiserveNaturali/photos/a.775706149176019/5565436700202916/

Per conoscere l’elenco delle audioguide disponibili e per avere maggiori informazioni sul concorso consultare la pagina seguente

https://www.facebook.com/AssociazioneAmiciDeiParchiEdelleRiserveNaturali/photos/a.775706149176019/5565436700202916/


DISEGNARE LA NATURA: CHE COS’E’?

Tra le opere grafico-pittoriche che hanno preso parte al concorso “Disegnare la natura” ce ne sono diverse di interesse botanico. Quella che vi proponiamo di indovinare è una pianta coltivata. Ecco come viene descritta nella letteratura scientifica.

E’ è una pianta di origine europea che in primavera produce un fiore elegante e raffinato, profumatissimo e dalla forte carica simbolica. A questo splendido fiore è legata una leggenda narrata da Ovidio nelle sue Metamorfosi. I significati simbolici di questo fiore sono molteplici in tutto il mondo. Nella sua accezione positiva rappresenta la sicurezza e la fiducia in se stessi. Nella versione negativa, invece, rappresenta estrema vanità e incapacità di amare, proprio come narra la leggenda.

L’opera che rappresenta questo fiore è una di quelle della prima edizione del concorso”Disegnare la natura”.

La descrizione è disponibile in una registrazione audio. L’ascolto del file, inviato su richiesta via email, può essere proposto a scuola come attività ludica di interesse didattico nell’ambito delle lezioni di scienze naturali. Questa iniziativa ha lo scopo di far conoscere alle scuole le opere del concorso.

Suggeriamo agli insegnanti di completare la descrizione scientifica con le nozioni che riterranno utili, attingendo agli argomenti già approfonditi durante le lezioni a scuola. Gli studenti, dopo l’ascolto della registrazione, cercheranno di indovinare a quale immagine va abbinata, scelta tra quelle esposte o  proiettate nell’aula o in visione sullo schermo. Gli studenti dovranno rinviare le loro eventuali ricerche  sul web dove è facile trovare subito la risposta.

Gli insegnanti, e tutti gli interessati, riceveranno il nome dell’autore dell’immagine, l’audioregistrazione, i suggerimenti per lo svolgimento dell’attività in classe, una serie di immagini, compresa quella corrispondente al fiore da indovinare, e le informazioni sul concorso,.

Per ricevere questi materiali scrivere a: scienzapertuttinews@gmail.com


ARTE, NATURA E SCIENZA

https://www.facebook.com/bresciaartescienza/photos/a.750841974971574/5136617906393937/


TRENT’ANNI FA: OTTOBRE 1992


DALLE PIANTE …ALLA MONGOLIA!

Sfogliando le prime pagine di “Museonotizie”, la pubblicazione edita dall’istituto di via Ozanam a cavallo tra gli anni Ottanta e Novanta, si scoprono i temi e le proposte del cartellone museale di decenni fa. Avevamo già segnalato la presenza al Museo di uno dei ricercatori del Museo di Storia Naturale di Milano. Nel febbraio 1992 il geologo del museo milanese venne invitato a Brescia come relatore della tradizionale conferenza pubblica di fine mese era. In quella occasione aveva descritto le sue ricerche nel deserto libico. Qualche mese dopo il botanico del Museo di Storia Naturale di Milano aveva commentato una proiezione sugli aspetti floristici e vegetazionali del territorio lombardo. I “viaggi” al Museo di Scienze Naturali continuano trent’anni dopo. Proprio queste mese verranno proposte delle interessanti proiezioni che porteranno idealmente gli ascoltatori in Groenlandia e in Mongolia. Sono tra le attività descritte nel programma “Scienza per tutti”.

https://www.facebook.com/groups/934362580087836/

La prima pagina di “Museonotizie” anno 1992 verrà pubblicata prossimamente su Facebook a pagina https://www.facebook.com/scienzagiovanissimi/photos/gm.4293961300643178/1789357787919257/

Info: scienzapertuttinews@gmail.com


OCCHIO ALLO SPAZIO 7


DA FIONA A NANMADOL TUTTO CAMBIA ECCETTO …L’EQUINOZIO!

Ecco una sequenza di nomi la cui provenienza non è facile da indovinare: Fiona, Madeline, Danielle, Gaston, Nanmadol e Muifa. Sono tutti arrivati, quasi in fila, nell’arco di alcune settimane. Tra di loro ci sono quelli che hanno fatto evacuare centinaia di migliaia di persone visto che erano accompagnati da venti che soffiavano ad oltre 200 km all’ora. Ora è chiaro che si tratta di quelle temute formazioni meteorologiche che appaiono evidenti dall’alto, mentre al suolo possono produrre pesanti conseguenze. I primi quattro sono nomi di cicloni, Gaston, ad esempio, era una tempesta tropicale, infine gli ultimi due sono tifoni che, come come ricorda la loro denominazione, si sono formati al largo delle coste asiatiche. Infatti nell’oceano Pacifico li chiamano tifoni.  Alla lista iniziale va aggiunto l’uragano Ian che  ha colpito Cuba, poi la Florida e infine ha prodotto le conseguenze più catastrofiche nel Sud Carolina, uno di quei rari eventi che capitano con intervalli di centinaia di anni. E’ stato uno dei peggiori uragani dai tempi del ben noto Katrina (2005).

Ogni giorno il planetarista Luca Talamoni osserva la situazione meteorologica della Terra da un punto di vista molto particolare, quello che ci viene offerto dalle telecamere dei satelliti. Alcune immagini diventano protagoniste delle puntate di “Occhio allo spazio”, pubblicate sul programma mensile “Arte e scienza online” (www.zanihome.it) e sul web. Le variazioni sono continue, mentre l’immagine ripresa il 23 settembre 2022 ci ricorda che le differenze di illuminazione della superficie terrestre si ripetono sempre nello stesso modo all’inizio delle stagioni.  Confrontate questa immagine con quella pubblicata sei mesi prima. La linea che divide la parte illuminata della Terra da quella in ombra non fa differenze tra i due emisferi. Infatti si tratta di immagini della Terra vista dall’alto scattate agli equinozi. Diversamente da quanto invece accade ai solstizi, che regalano più luce all’emisfero settentrionale o australe rispettivamente  al solstizio estivo e a quello invernale. Ecco dove vedere le tre diverse situazioni stagionali.

https://www.facebook.com/photo/?fbid=5727174743968604&set=gm.1010948646450693

QUANDO LE STAGIONI  SI GUARDANO DALL’ALTO

https://www.facebook.com/bresciaartescienza/photos/a.750841974971574/5055608397828222/

OCCHIO ALLO SPAZIO: INDICE

https://www.facebook.com/photo/?fbid=5414842805204403&set=gm.1863692500488168


 PARCHI DA SFOGLIARE


DALLE FAGGETE DELL’ALTO GARDA ALLE DUE RUOTE CHE VANNO ALLA RICERCA DI ALBERI

La rassegna stampa dedicata alle aree protette inizia dai ricordi dell’alpinista Franco Solina citati in un articolo comparso sul numero estivo della rivista “AB”(La nostra montagna, pp: 58-67, AB estate 2022). Nel suo racconto ha rammentato quanto fu preziosa l’amicizia dei naturalisti del Museo di Scienze Naturali, in particolare quella di Cinzio De Carli e Arturo Crescini. “Da loro ho imparato a capire, a guardare, a conoscere le piante, a sapere su quale terreno camminavo” ha detto nel corso del dialogo con Franco Ragni e Ruggero Bontempi pubblicato sul periodico trimestrale. Tra le belle immagini che corredano l’articolo, tutte scattate da Solina, non mancano le faggete della Valvestino, tanto care al botanico Cinzio De Carli, uno degli ambienti più peculiari del Parco dell’Alto Garda Bresciano.

Era una delle immancabili mete del corso sul riconoscimento di alberi e arbusti spontanei. Cinzio De Carli,  per molti anni, lo condusse per conto degli “Amici dei Parchi”, sodalizio del quale fu un attivo protagonista soprattutto quando l’associazione nacque nell’ambito del Museo di Scienze Naturali.

Con questi ricordi e con la segnalazione di una delle caratteristiche zone del parco gardesano apriamo la rassegna stampa locale segnalando i titoli degli articoli usciti di recente sui parchi bresciani.

Parco delle Colline di Brescia: Su due ruote per i vent’anni del Parco delle Colline (24-9-2022, pag. 19); Rezzato: ottanta in passeggiata per il Parco delle Colline (12-9-22, pag. 19); Mille iniziative alla (ri)scoperta delle colline attorno a casa (9-9-2022, pag. 14);  (9-9-2022, pag. 14).

Riserva delle Torbiere di Iseo: Fino in Marocco in bicicletta: 2700 km di viaggio per creare un bosco. Ettore Campana sostiene la raccolta di fondi per piantare nuovi alberi nella Riserva delle Torbiere (GdB 27-9-2022, pag. 53); Lotta al pesce siluro, avanti prelievo e studio con esperti di elttropesca (GdB 11-9-2022, pag. 26); Autunno in Torbiera fra piante, tracce e foto in otto incontri guidati (GdB 4-9-2022, pag. 25);

Nelle segnalazioni precedenti gli articoli comparsi sull’Oasi di San Francesco, sul Parco dell’Adamello e quello dell’Oglio Nord.

Vi invitiamo a collaborare alla rassegna stampa “da sfogliare” segnalando le “news” pubblicate su qualunque periodico.

https://www.facebook.com/AssociazioneAmiciDeiParchiEdelleRiserveNaturali/photos/a.775706149176019/4046179025462032/


VE LI SIETE PERSI?

https://www.facebook.com/bresciaartescienza/photos/a.750841974971574/5189334711122256/


ARGOMENTI DI “ARTE E SCIENZA” PUBBLICATI NEI MESI PRECEDENTI:

AUDIOGUIDA SULL’OROLOGIO DI PIAZZA LOGGIA

ASTRONOMIA DIPINTA

CARTOLINE DAI PARCHI: CONDIVIDETE I VOSTRI RICORDI

NONNI A 360 GRADI

UNA RICORRENZA DA SVELARE

RICORDO DI FRANCO RAPUZZI

SCAFFALE GIOVANISSIMI

“VOCI DALLE CUPOLE” NEWS

Per ricevere i testi disponibili online scrivere a: scienzapertuttinews@gmail.com


Il programma “Arte e scienza online” è redatto a cura di Loris Ramponi